MedicalCard

COnnections

 

Ricerca Con Codice Fiscale

Latest News

  • Scarica la APP

    Scarica la APP per android

  • Mar 12, 2016

    Medicard viene presentata.

  • Feb 18, 2015

    presentamento in regione della medicard.

All News

MEDICAL CARD

Documenti

MEDICAL CARD

 

Quando i nostri figli crescono ci chiedono, a volte perché i loro amici fanno sport, a volte perché la televisione li spinge a voler raggiungere il traguardo di diventare un campione, a volte per altri vari motivi, noi li catapultiamo nelle A.S.D. o nelle Società Sportive dove sono chiamati ad affrontare durissimi  allenamenti.

Ogni giorno ascoltiamo, o leggiamo, di casi in cui giovani, proprio perché sottoposti a queste faticose attività addestrative alle quali non vogliono sottrarsi vuoi perché non ci vogliono deludere o vuoi per “spirito di competizione” mettendo a dura prova il proprio fisico subiscono traumi (a volte irreversibili) in quanto non si è tenuto conto che la loro struttura fisica non era predisposta a certe tipologie di sforzo e le visite mediche, alle quali erano stati sottoposti, svolte in maniera non approfondita non avevano sollevato questa lacuna.

 

Perché la Medical Card

 

La nostra A.s.d., nata nel 2011, ha da subito iniziato le attività sportive con l’iscrizione delle squadre giovanili ai campionati di calcio dilettantistico.

Come di consueto si è iniziato con lo svolgere del periodo di preparazione fisica. All’atto del tesseramento degli atleti e prima di iniziare a svolgere le attività di allenamento la prima richiesta, che si rivolge all’iscritto, è quella della presentazione del famoso certificato medico che conferma l’idoneità del soggetto alla pratica dello sport c.d. “Certificato  medico di Idoneità Sportiva”.

Mi è capitato in alcuni casi che, anche se questi certificati venissero regolarmente presentati dai nostri atleti, gli stessi spesso si assentavano agli allenamenti oppure durante gli stessi presentavano strani sintomi di affaticamento.

Invitati ad interrompere ed a sottoporsi ad approfondimenti medici specialistici, a tali soggetti, gli venivano spesso diagnosticate  patologie, soprattutto a livello cardiaco, che gli vietavano la pratica dell’attività agonistica ed, in alcuni casi, addirittura a sottoporsi ad interventi chirurgici.

Purtroppo le visite mediche di abilitazione all’attività sportiva vengono, per la maggior parte dei casi, svolte da medici che “fotografano” la situazione fisica e salutare dell’atleta in un determinato momento senza conoscerne il suo percorso di crescita che, spesso, gli consiglierebbe di approfondire o, in casi più delicati, consigliare all’atleta di volgere attività sportive alle quali il suo stato di salute corrisponde.

Essere padre mi ha sempre portato a pensare prima al benessere dei ragazzi e, dopo,al farli diventare campioni nello sport ma, soprattutto, nella vita di tutti i giorni ed allora, dal 2011, ho cercato di mettere a punto una “Carta di Identità sportiva” cioè uno strumento dove, sin dalla nascita del soggetto ed in tempo reale, poter reperire tutti i dati necessari a redigere, in qualsiasi momento, un documento medico che descriva, alla perfezione, lo stato salutare del soggetto.

 

Cos’è la Medical Card

 

Dopo queste esperienze che mi hanno sensibilizzato alla ricerca di un strumento che rassicuri atleti, genitori ed Associazioni Sportive e dopo tre anni di studi grazie alla collaborazione con la EMS (European Medical Service), abbiamo messo a punto una Card che contenga tutti i dati del soggetto possessore sin dalla sua nascita e che, in qualsiasi momento della sua vita possa essere il documento informativo “salva vita”.

L’obbiettivo essenziale del nostro servizio è quello di mettere a disposizione degli utenti uno Spazio personale e riservato, in ambiente e tecnologia Web multi-lingua, all’interno del quale memorizzare e conservare nel tempo tutte le informazioni e i documenti significativi riguardanti il proprio stato di salute: è cosi possibile avere sempre a disposizione il proprio “Fascicolo Sanitario Elettronico”, completo di tutte le informazioni sanitarie che a vario titolo possono essere rilevanti nella vita quotidiana di ognuno di noi.

Nella Card, inoltre, sono previste tutte quelle personalizzazioni in grado di mettere a disposizione di tutti i ragazzi del mondo delle ASD, uno Spazio riservato personale, all’interno del quale conservare tutta la “Storia Medico-Sportiva” a partire dalle periodiche visite annuali obbligatorie per l’ottenimento del certificato di Sana e robusta costituzione e la conseguente idoneità all’attività Sportiva. La storicità delle informazioni relative a tali visite, e di tutte quelle rilevanti dal punto di vista sanitario, memorizzate nel tempo, di anno in anno, consente al medico sportivo un’analisi sempre più approfondita dello stato di salute dello sportivo consentendogli, in particolare, di analizzare i trend storici di ogni valore.

Nel nostro sistema, ogni utente é cosi in grado di aggiornare in modo semplice e intuitivo tutte le aree informative che riguardano la propria salute, avendoli a disposizione in ogni parte del mondo, con o senza copertura internet grazie ad una Specifica applicazione disponibile per i mondi Smartphone Android e lPhone.

Tali informazioni, inoltre, possono essere gestite e/o visualizzate da parte di terzi autorizzati (ad es. il proprio medico sportivo o di famiglia) o, in caso di soccorso per malore e con il soggetto non comunicante, da parte di terzi per quanto riguarda tutte le informazioni che sono state dichiarate di accesso libero (informazioni “Salva Vita”).

I vari paragrafi a disposizione dell’abbonato Sono:

·         Dati e documenti sanitari personali (carta d’identità, patente, passaporto, ecc..), contatti dei familiari o referenti in caso di necessita, polizze assicurative (sanitarie, malattia, ecc,.) in essere;

·         Dati salvavita: insieme di informazioni e documenti essenziali in caso di necessità (e per i quali l’utente ha esplicitamente concesso autorizzazione alla consultazione pubblica (previo inserimento del codice personale presente sulla Card). Queste informazioni diventano di vitale importanza in caso di soccorso da terzi, in particolare in tutte quelle situazioni di emergenza in cui l’utente non e in grado di comunicare, e che possono pregiudicare una corretta gestione del soccorso (allergie, traumi, patologie personali e/o familiari, farmaci in uso, etc.);

·         Descrizione delle varie patologie, classificate con codifica internazionale ICD-10 in modo intuitivo e guidato (modalità riempimento guidato e intuitivo tipo interrogazioni sui motori di ricerca internet). Questo permette di ottenere un corretto livello di informazione sulle patologie in essere anche in caso di necessità al di fuori dell’Italia;

·         Descrizione dei vari health-provider (specialisti) che seguono l’utente dal punto di vista Sanitario, con possibilità di indicare tutti i vari riferimenti e numeri di reperibilità (Studio, cellulare, abitazione, ecc..) in caso di bisogno. Questo patrimonio di informazioni diventa essenziale qualora nella struttura dove si viene ricoverati il personale medico volesse consultare lo specialista di fiducia che segue abitualmente l’utente prima di intervenire con delle decisione in autonomia;

·         Descrizione dettagliata di ogni farmaco che l’abbonato assume per ogni specifica patologia e con indicato il relativo “principio attivo”. Anche in questo caso il sistema PHR é predisposto per agevolare l’inserimento dei dati mediante funzionalità di “suggerimento” e “guida” in modo da non costringere l’utente a complicate e difficoltose ricerche di tali informazioni: Semplicemente conoscendo il nome commerciale del farmaco, il sistema suggerisce il “principio attivo” presente. Tale funzionalità é disponibile anche in forma inversa: conoscendo il nome del “principio attivo” che si deve assumere, viene suggerito il nome commerciale dei vari farmaci che contengono tale “principio attivo”. Questa funzionalità e stata pensata soprattutto in caso di viaggi all’estero e, in particolare in caso di smarrimento dei bagagli, esaurimento o smarrimento dei propri farmaci portati da casa, in quanto spesso il nome commerciale che il farmaco ha in Italia non é lo stesso che ha negli altri paesi;

·         Riferimenti a vaccinazioni effettuate;

·         Riferimenti a traumi e interventi subiti;

·         Riferimenti a patologie familiari di natura ereditaria;

·         In modo molto semplice e guidato si possono caricare per ogni singola informazione sanitaria inserita, documenti in qualunque formato: fotografie (anche solamente fatte con lo smart-phone) di documenti, lastre, referti, bugiardini di medicinali, lastre, esami del sangue, ricette mediche, ecc.;

·         In modo molto semplice e guidato sono disponibili funzionalità di salvataggio ed esportazione di tutti i dati immessi. Tali salvataggi possono poi essere stampati, salvati in formato elettronico conservabile sia su chiavetta usb, sia sullo smart-phone (ICE ) in modo da poter portare sempre con sé il proprio Fascicolo Sanitario Elettronico, in qualunque parte del mondo ci si rechi;

·         Il sistema PHR e pensato per un uso semplice e intuitivo, con fasi guidate e controllate, in modo che ogni singolo utente possa tranquillamente aggiornarsi i propri dati nella riservatezza del proprio ambiente senza necessariamente dover dipendere dal medico di base o da altri interlocutori. E’ comunque sempre possibile “designare” uno o più specialisti di fiducia (un buon riferimento può essere proprio il proprio medico sportivo, in grado di diventare egli stesso il custode / gestore dei dati sanitari dei propri sportivi, proprio per via del rapporto che si viene a creare col tempo grazie alla conoscenza diretta dei ragazzi e del loro stato di salute);

·         0 Il sistema e totalmente in tecnologia web e lo sportivo, all’atto dell’attivazione sulla piattaforma, riceverà la propria “Virtual Card” nella casella di posta elettronica indicata. Tale card dovra essere custodita sia nei formati elettronici assieme a tutti gli altri dati personali “Clinical Data” all’interno del proprio Fascicolo Sanitario Elettronico, sia in modo cartaceo nel portafoglio coi documenti, per essere pronto per ogni utilizzo.

Naturalmente il sistema PHR E: tanto più di utile ed efficace quanto più le informazioni inserite sono dettagliate e ampie. La fase iniziale di inserimento delle informazioni permette di definire la qualità del patrimonio informativo utilizzabile in seguito. In questa fase e assolutamente sensato avvalersi dell’aiuto del proprio health provider di fiducia (medico sportivo, medico di famiglia, farmacista, ecc.) in grado di inserire le informazioni più dettagliate e utili possibili. Questo permetterà, nel momento dell’eventuale bisogno, di mettere a disposizione del personale di soccorso tutte le importanti informazioni sanitarie da tenere in considerazione riguardanti lo sportivo in emergenza, come se lo seguisse da sempre anche se fino a 5 minuti prima non l’aveva mai visto.

E’ inoltre consigliabile che i dati siano validati almeno l volta all’anno (se intercorse significative variazioni), dal medico sportivo al quale possono essere inviate le credenziali di accesso al sistema per lo specifico utente in modo da poter subito inserire i dati riguardanti la visita propedeutica per l’inizio del campionato. In questo modo la piattaforma PHR potrà davvero rappresentare lo strumento principale e completo contenente i dati sanitari / clinici di ogni sportivo.

Inoltre, tale piattaforma diventa anche un elemento identificativo per i 365 giorni seguenti in quanto gli atleti si, “muoveranno” sempre in un ambiente sincronizzato con i dati dell’Associazione che l’ha attivata (il proprio Club sportivo o addirittura proprio la federazione stessa ) e che ha cosi concretamente pensato alla sua salute con un servizio etico e non banale. Tale situazione arriva ad essere quasi un vero e proprio “messaggio subliminale” che permette di fidelizzare i propri atleti anche mediante l’invio di

informazioni e news (a mezzo e-mail, SMS, o nella piattaforma stessa) da parte di ogni singola ASD o la FIGC, anche a campionati conclusi.

E’ inoltre possibile di abbinare al nostro PHR, nella struttura ASD oppure presso lo studio del medico sportivo coinvolto, l’installazione di un dispositivo di analisi del sangue innovativo e moderno di cui siamo distributori specializzati. Tale strumento, il Samsung LABGEO PT10, oltre ad essere pienamente integrato con la nostra piattaforma PHR, é in grado di effettuare analisi del sangue approfondite e specifiche in pochi minuti senza sacrificare la precisione.

Inoltre i test di marcatori cardiaci sono completati entro 30 minuti, tempistica consigliata da ESC che rende il prodotto efficace in situazioni dove sono previste prove urgenti. Lo strumento e inoltre in grado di effettuare una varietà di altri test, tra cui anche prove di malattie infettive.